Sostenibilità

il territorio

Fieri di essere
viticultura
Sostenibile

Nel 2018, Cantina Montelliana ha dato il via alla realizzazione di un vigneto sperimentale di circa 4 ettari, con due varietà PIWI, Souvignier Gris e Bronner, selezionate per l’elevata qualità dei vini ottenuti e la loro resistenza alle malattie.

I Piwi (dal tedesco Pilzwiderstandfähig) sono vitigni originari del Nord Europa che nel corso degli anni sono stati incrociati e selezionati per resistere ai funghi più temuti dai viticoltori: oidio e peronospora. La coltivazione di questi nuovi vitigni permetterà di diminuire significativamente il numero dei trattamenti fitosanitari (che, se ritenuti necessari, saranno esclusivamente di tipo biologico) e, di conseguenza, ridurre al minimo l’impatto di questo progetto sull’ambiente circostante. In attesa dei risultati di questa sperimentazione, ai soci è stato proposto un nuovo protocollo volto a limitare il numero dei trattamenti in vigneto e a ridurre l’uso di sostanze chimiche. L’unanime accettazione ha determinato l’inizio di una progressiva transizione verso una coltivazione più sostenibile delle uve.

Sempre nell’ottica di rispetto dell’ambiente, Cantina Montelliana è capofila del progetto PV-sensing che prevede la sperimentazione di un sistema che, tramite una sensoristica elettronica innovativa, rileverà costantemente parametri climatici e ambientali in vigna al fine di poter prevedere e quindi prevenire la “peronospora della vite”. Da anni, inoltre, l’azienda utilizza i 200 kw di energia elettrica generata dal suo impianto fotovoltaico con l’intento di ridurre l’impatto ambientale del processo produttivo.

Vigneti a Montebelluna - Caonada
Varietà resistenti Bronner - Souvignier Gris

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l`esperienza dell`utente: - Se procedi con la navigazione senza disabilitarli o fai click su autorizzi l`uso dei cookie sul tuo dispositivo.